Exxon scommette sugli Usa con 20 miliardi di dollari

Exxon scommette sugli Usa con 20 miliardi di dollari

Rita Lofano
Condividi
L'investimento consentirà la creazione di 47.000 nuovi posti di lavoro nel settore delle costruzioni, per l'espansione di progetti esistenti o l'avvio di nuovi nel Golfo del Messico

Exxon Mobil scommette sugli Stati Uniti con un investimento da 20 miliardi di dollari nel Golfo del Messico. L'annuncio è arrivato in occasione della prima giornata della CeraWeek che ha sancito l'esordio alla ribalta del nuovo amministratore delegato della più grande major del petrolio per capitalizzazione di mercato, Darren Woods, successore di Rex Tillerson, diventato segretario di Stato USA. Woods ha spiegato come l'investimento riguardi 11 progetti, in Texas e Louisiana, nel settore della raffinazione, del petrolchimico e del gas naturale. L'investimento consentirà la creazione di 47.000 nuovi posti di lavoro, di cui 35.000 temporanei, nel settore delle costruzioni, per l'espansione di progetti esistenti o l'avvio di nuovi nel Golfo del Messico, e 12.000 a tempo indeterminato. Molti di questi posti riguarderanno personale qualificato, con stipendi sui 100.000 dollari all'anno. Alcuni progetti erano già stati annunciati, compresi quello della chimica alle porte di Houston, l'espansione del downstream a Beaumont e Baton Rouge ed una join venture con l'Arabia Saudita per costruire un nuovo impianto petrolchimico nella zona di Corpus Christi.  Exxon punta a rifornire i Paesi ad alto tasso di crescita. "Sono questi mercati la motivazione dietro il nostro investimento", ha spiegato Woods."Le forniture sono qui, la domanda è là: intendiamo mantenere una connessione tra questi due punti", ha aggiunto il CEO del colosso petrolifero, sottolineando il potenziale dischiuso della rivoluzione americana dello shale. Woods ha spiegato che gli investimenti sono iniziati nel 2013 e andranno avanti "fino ad almeno" il 2022.

Woods avverte: le barriere commerciali frenano il progresso

Il successore di Tillerson ha dunque lanciato un messaggio alla nuova amministrazione avvertendo contro le tentazioni protezionistiche. I governi possono contribuire a sostenere l'industria dell'energia "aprendo i canali commerciali e attuando regolamentazioni intelligenti", ha dichiarato. Le politiche "dei sussidi e delle barriere commerciali frenano il progresso. Sono più costose e conducono a decisione deboli sul fronte degli investimenti, basate più sulle limitazioni imposte che sulla vera innovazione", ha rincarato Woods indicando come il vero volano dell'innovazione sia la competizione nel libero mercato. Il progresso "deriva dal fatto che tutti noi lottiamo per fare meglio degli altri nel trovare risposte più pulite, più economiche e più intelligenti ai bisogni della società. Quando vinciamo veniamo ricompensati dal mercato e usiamo questo premio per investire in maggiore tecnologia e maggior crescita. L'unico modo per continuare a vincere in un'industria competitiva - ha concluso - è quello di continuare ad innovare".

Donald Trump, via Twitter, esulta per l'investimento di Exxon

Il presidente Donald Trump irrompe alla CeraWeek via Twitter, esultando per l'investimento da 20 miliardi di dollari annunciato dalla Exxon Mobil in occasione della conferenza dell'energia di Houston con il gotha del settore. "Grazie @exxonmobil per il tuo investimento da 20 miliardi di dollari che creerà oltre 45.000 posti nel manifatturiero & costruzioni negli Usa", ha detto Trump plaudendo alla strategia del nuovo amministratore delegato Daren Wood, successore di Rex Tillerson diventato segretario di Stato. "Compra americano e assumi americano sono i principi alla base della mia agenda che è: lavoro, lavoro, lavoro. Grazie @exxon", ha rincarato il presidente, indicando come l'America "sta già vincendo di nuovo". All'annuncio della Exxon, che prevede 20 miliardi di dollari di investimento entro il 2022 in progetti per la raffinazione, la chimica e il gas naturale liquefatto in Texas e Louisiana, Trump ha dedicato ben quattro tweet (compreso un video allegato) e un comunicato stampa. "C'è un incredibile spirito di ottimismo che sta investendo il Paese, proprio ora, stiamo riportando i posti di lavoro", ha twittato Trump, rivendicando così di aver favorito l'investimento denominato "Growing the Gulf", in parte avviato nel 2013.