La strategia delle jointventure

La strategia delle jointventure

Daniel Bugan
Condividi
L'azienda chimica ed energetica sudafricana Sasol sta creando diverse partnership per l'espansione delle attività di esplorazione e produzione nei settori del petrolio e del gas in tutto il mondo

"L'azienda chimica ed energetica sudafricana Sasol fa affidamento su numerose joint venture per l'espansione delle attività di esplorazione e produzione nei settori del petrolio e del gas in tutto il mondo", ha dichiarato Alex Anderson, Responsabile Rapporti con i media di Sasol. L'azienda di fama mondiale, fondata in Sudafrica nel 1950, porta avanti progetti di esplorazione e produzione in Sudafrica, Mozambico e Nord America.

La partnership con il Mozambico

Per Anderson il Mozambico è il cuore delle attività upstream di Sasol e si basa su diversi accordi di partnership in joint venture. "In Mozambico abbiamo istituito il Natural Gas Project in collaborazione con una controllata della compagnia petrolifera nazionale, stipulando un Accordo per la produzione di petrolio (PPA) reso operativo nel 2004", ha affermato Anderson. Il Natural Gas Project riguarda la purificazione e la lavorazione del gas naturale estratto dai giacimenti di Pande e Temane situati nella provincia di Inhambane, nella regione meridionale del Mozambico. Il gas viene quindi trasferito ai mercati in Sudafrica e Mozambico attraverso un gasdotto lungo 865 chilometri. "Si stima che l'investimento iniziale stanziato per il progetto, che prevedeva la realizzazione di pozzi, un impianto di lavorazione centrale e un gasdotto, fosse pari a 1,2 miliardi di dollari fino al 2003 e da allora sono stati effettuati molti altri investimenti", afferma Anderson.

Le altre joint venture cruciali

Inoltre, nel 2014 Sasol ha sottoscritto una joint venture con Electricidade de Mozambique per un impianto gas-elettricità da 175 megawatt a Ressano Garcia, al confine tra Mozambico e Sudafrica. Ogni anno l'impianto utilizza 11 milioni di gigajoule del gas a disposizione del Mozambico in base al Pppa ed eroga energia elettrica a più di 2 milioni di mozambicani. Anderson sostiene che le partnership con l'impresa statale del Mozambico siano di fondamentale importanza per Sasol perché offrono conoscenze locali, accesso al mercato locale e competenze specifiche. Sasol ha inoltre sottoscritto accordi di partnership in joint venture in Sudafrica, Australia, Canada e Gabon. Tali accordi comprendono una partnership 50/50 per l'esplorazione e la produzione con l'operatore canadese Progress Energy Canada e una collaborazione a 3 con Shell Development Australia e Finder Exploration. Anderson precisa che, nella selezione dei partner di joint venture, Sasol ricerca diverse caratteristiche specifiche quali solidità finanziaria, acume tecnico e commerciale, capacità operativa comprovata (per i partner operativi), conoscenza e accesso al mercato, ottima reputazione e solidi rapporti con il governo. Prenderà in considerazione anche l'allineamento sotto il profilo del portafoglio di attività e delle strategie di monetizzazione dei prodotti. Ha spiegato che Sasol utilizza un processo di valutazione dei partner approvato a livello interno per identificare, vagliare e classificare i potenziali partner di joint venture che soddisfano i suddetti criteri, i valori di Sasol e i requisiti aziendali.