L'accordo sul clima di Parigi verso il varo definitivo

L'accordo sul clima di Parigi verso il varo definitivo

Editorial Staff
Condividi
In un evento organizzato dalle Nazioni Unite, altri trentuno Paesi emettitori hanno aderito all'intesa sul cambiamento climatico. L'accordo di Cop 21 entrerà in vigore una volta arrivato il consenso di cinquantacinque Paesi, che rappresentano il 55% delle emissioni globali

L'accordo di Parigi scaturito dalla Cop21 sul cambiamento climatico si avvicina sempre più al varo ufficiale nel 2016 a fronte di 31 altri Paesi che hanno aderito all’intesa nel corso di un evento speciale organizzato dalle Nazioni Unite. Molti grandi Paesi emettitori, che non hanno concluso le procedure interne di ratifica in tempo per l'evento, hanno preannunciato il proprio impegno ad aderire all'intesa entro l’anno. L'accordo di Parigi entrerà in vigore 30 giorni dopo che 55 Paesi, che rappresentano il 55% delle emissioni globali, depositeranno gli strumenti di ratifica, di accettazione o di adesione presso il Segretario generale delle Nazioni Unite. Ad oggi sono 60 i Paesi che hanno aderito all’accordo. Questi Paesi rappresentano il 48% delle emissioni globali, poco meno del 55% necessario per l'entrata in vigore dell’accordo. Inoltre, 14 Paesi, che rappresentano il 12,58% delle emissioni, si sono impegnati ad aderire all'accordo nel 2016, praticamente assicurando che questo possa entrare in vigore entro il 2016.