Il gasdotto Uganda-Tanzania creerà 10 mila posti di lavoro

Il gasdotto Uganda-Tanzania creerà 10 mila posti di lavoro

Editorial Staff
Condividi
La costruzione del gasdotto, lungo 1.403 chilometri, si estenderà nell'arco di 3 anni e costerà un totale di 4 miliardi di dollari

Il completamento del gasdotto per il trasporto del petrolio proveniente dall'Uganda attraverso il porto di Tanga, in Tanzania, avrà inizio nel mese di agosto e creerà almeno 10 mila posti di lavoro. L'annuncio arriva dalla Tanzania Petroleum Development Corporation (Tpdc) a seguito dell'incontro tra i capi di stato dei 2 Paesi tenutosi la scorsa settimana nella località tanzaniana di Arusha, a margine del vertice della Comunità dell'Africa orientale (Eac). La costruzione del gasdotto, lungo 1.403 chilometri, si estenderà nell'arco di 3 anni e costerà un totale di 4 miliardi di dollari. Il porto di Tanga è stato scelto dall'Uganda a scapito di quello di Lamu, in Kenya. Una scelta motivata da 2 considerazioni, una di carattere finanziario e l'altra di sicurezza, sulle quali ha spinto molto anche il colosso francese Total, che possiede vaste riserve petrolifere in Tanzania. Lo stesso James Mataragio, amministratore delegato della Tpdc, ha confermato che la scelta della Tanzania per il progetto del gasdotto è il risultato di un accordo tra il governo ugandese e Total.