Terzo mandato presidenziale per Kagame in Rwanda

Terzo mandato presidenziale per Kagame in Rwanda

Editorial Staff
Condividi
L'attuale presidente è stato riconfermato con quasi il 99% dei voti, surclassando gli unici due rivali, Habineza e Mpayimana, che hanno raccolto rispettivamente lo 0,45% e lo 0,72% delle preferenze. Kagame ha annunciato un programma incentrato soprattutto sulla crescita economica

Terzo mandato presidenziale per Paul Kagame, che ha vinto con ampio margine le elezioni presidenziali in Rwanda. Kagame, 59 anni, ha ricoperto la stessa carica per gli ultimi 17 anni. L'elezione di venerdì è avvenuta dopo che un emendamento costituzionale ha revocato il limite massimo di due mandati per la carica di presidente. In teoria, a questo punto, Kagame potrebbe rimanere al potere fino al 2034. Secondo quanto dichiarato da Kalisa Mbanda, presidente della Commissione elettorale nazionale del Rwanda, ha dichiarato che Kagame avrebbe raccolto il 99% dei voti, mentre l’affluenza alle urne è stata di quasi il 90% su una popolazione di 12 milioni di abitanti. Kagame ha letteralmente sbaragliato i due rivali, Habineza, indipendente ed ex giornalista, alla guida del partito democratico verde, e Philippe Mpayimana, che ha vissuto in esilio dal 1994 fino all'inizio del 2017. Habineza aveva recentemente dichiarato come le autorità del Ruanda avessero "cominciato a capire quanto l'opposizione possa svolgere un ruolo nella gestione del paese". "Siamo ancora trattati come se fossimo nemici – ha dichiarato Habineza - ma finora in questa elezione nessuno nel nostro partito è stato ucciso, imprigionato o molestato e questo significa almeno qualche progresso". Il comitato elettorale aveva escluso un altro avversario, Diane Rwigara. Dopo la conferma della sua rielezione, Kagame ha confermato che il suo principale obiettivo, nel corso del prossimo mandato, sarà quello di sostenere la crescita economica. La mortalità infantile e i livelli di povertà sono scesi rapidamente nel Paese negli ultimi decenni, mentre i tassi di alfabetizzazione e altri indicatori di sviluppo sono aumentati. Sono state costruite nuove strade e lanciato un ambizioso programma di investimenti.