Accordo tra Russia e Arabia Saudita sul petrolio

Accordo tra Russia e Arabia Saudita sul petrolio

Editorial Staff
Condividi
La decisione di Ryad sarà indipendente dalle mosse di Teheran, che si era detta disposta ad aderire al blocco della produzione, a patto di poter riportare i livelli di estrazione del greggio al periodo precedente alle sanzioni

Dopo settimane di trattative e contatti, Arabia Saudita e Russia hanno raggiunto un accordo sulle quote di estrazione del petrolio in vista della riunione dei Paesi produttori a Doha, il 17 aprile prossimo. Ryad ha fatto sapere che la decisione sarà comunque indipendente dalle mosse di Teheran, che si era detta disposta ad aderire al blocco della produzione a patto di poter riportare i livelli di estrazione del greggio ai livelli precedenti alle sanzioni. Sul tavolo la richiesta di riportare la produzione al gennaio 2016, in tutti i Paesi Opec. All’accordo dovrebbero poi aderire anche i Paesi non-Opec.
Fino ad oggi la produzione mondiale di greggio è andata verso una limitazione spesso ufficiosa, attribuita di volta in volta a blocchi produttivi o difficolta negli impianti. Adesso l’accordo dovrebbe finalmente essere ufficiale.
Presenti all’incontro di ieri, il ministro dell'Energia russo, Aleksander Novak, e il ministro del Petrolio saudita, Ali al Nuaimi che - per tramite dell’agenzia russa Tass hanno poi confermato "i negoziati".