AIE: rinnovabili in netta crescita. Total investe nel solare nigeriano


AIE: rinnovabili in netta crescita. Total investe nel solare nigeriano


Giacomo Maniscalco
Condividi
L'agenzia internazionale per l'Energia prevede una capacità di produzione a livello globale di energia elettrica da fonti rinnovabili di 825 GW entro il 2021, mentre la petrolifera francese punta sul fotovoltaico e il gas per lo sviluppo del Paese africano

Secondo l'ultima edizione del Medium Term Renewable Market Report (MTRMR) dell'AIE, l’agenzia prevede un incremento del 13% nella produzione di energia da fonti rinnovabili per i prossimi 5 anni. Nello specifico, il rapporto segnala una crescita globale nella capacità di produzione elettrica da rinnovabili del 42%, ovvero di 825 GW, tra il 2015 e il 2021. La previsione conferma il trend di crescita del settore che l’anno scorso ha visto la clean energy superare il carbone in termini di capacità installata generando il 50% della nuova capacità a livello globale. A spingere l’accelerazione sulla conversione green, secondo l’AIE, è sicuramente l’abbassamento dei costi di produzione. Nell’ultimo anno, i prezzi di retribuzione a lungo termine sia per gli impianti eolici onshore che per il fotovoltaico hanno toccato i livelli minimi storici e, secondo il report, i costi si abbasseranno ancora, rispettivamente del 15% e 25%, entro il 2021. Ma la vera spinta alla svolta è dovuta in gran parte alle nuove politiche di Stati Uniti, Cina, India e Messico che tracciano la strada da seguire nello sviluppo della fonti rinnovabili:  "Sono lieto di vedere che l'anno scorso ha segnato un record per le rinnovabili e che le nostre proiezioni di crescita per i prossimi 5 anni sono più ottimiste", ha detto Fatih Birol, direttore esecutivo dell'AIE in un comunicato, aggiungendo però che "anche queste aspettative più elevate rimangono modeste rispetto all’enorme potenziale ancora non sfruttato delle fonti rinnovabili".
Il gigante petrolifero francese, Total guarda all’Africa per gli investimenti nelle rinnovabili, avviando progetti per la costruzione di impianti fotovoltaici in Nigeria. La stessa Total, tramite il suo branch nigeriano Total E & P Nigeria Ltd (TEPNG), ha anche iniziato, dal 18 ottobre, a fornire gas alla centrale Alaoji nello Stato di Abia attraverso la Northern Option Pipeline (NOPL). È quanto dichiarato dall’AD Nicolaz Terraz nell’articolo "Sfruttando il Gas naturale: nuove opportunità per la Nigeria" presentato nel corso di un forum per produttori di gas alla Nigerian Gas Association (NGA) ad Abuja. L’investimento conferma l’impegno nella diversificazione energetica della compagnia petrolifera francese dopo la recente acquisizione di quote di maggioranza (60%) della statunitense SunPower, tra i principali produttori di pannelli solari al mondo. Tuttavia, secondo Tarraz, la maggior parte di energia elettrica in Nigeria verrà ancora dalle centrali elettriche a gas e, in quanto azionista della Nigeria Liquified Natural gas Company (NLNG), Total è a favore della costruzione di Train 7, gasdotto che aumenterebbe in modo significativo l'esportazione di LNG nigeriano. Sempre Terraz si è però dichiarato fiducioso sul futuro della Nigeria, assicurando che Total continuerà ad investire nel Paese nonostante le sfide che continuano ad ostacolare la crescita del settore.