Rapporti USA-Iran, giornata decisiva

Rapporti USA-Iran, giornata decisiva

Editorial staff
Condividi
Sarebbe imminente un pronunciamento ufficiale della Casa Bianca in merito all'ipotesi di estensione delle sanzioni contro Teheran e di revoca dell'accordo sul nucleare, nonostante l'opposizione degli alleati europei

Ore decisive a Washington per le relazioni USA-Iran. E’ atteso a breve, infatti, il pronunciamento del presidente Trump in merito all’ipotesi, già più volte ventilata, di un inasprimento delle sanzioni verso Teheran e la fuoriuscita degli Stati Uniti dall’accordo sul nucleare iraniano siglato a Vienna a dicembre 2015 dal gruppo cosiddetto dei "5+1", ovvero i membri del Consiglio di Sicurezza dell’ONU con potere di veto (Regno Unito, Francia, Stati Uniti, Russia e Cina) più la Germania. Secondo prime indiscrezioni del New York Times, il presidente sarebbe pronto a rinnovare il congelamento delle sanzioni contro l’Iran. La posizione di Trump sarebbe frutto di un’opera di persuasione svolta dai suoi consiglieri e dagli alleati europei affinchè l’accordo sul nucleare non venga revocato del tutto già in questa fase. Trump potrebbe altresì chiedere al Congresso americano di stabilire una scadenza entro la quale gli alleati europei sono chiamati a modificare l'accordo, pena la fuoriuscita degli Stati Uniti. La Casa Bianca potrebbe inoltre annunciare alcune "sanzioni mirate" contro esponenti del governo di Teheran per corruzione e abuso dei diritti umani.