A Roma la terza edizione del MED

A Roma la terza edizione del MED

Editorial Staff
Condividi
L'evento, promosso dal Ministero degli Esteri e dall'ISPI, vede la partecipazioni di presidenti, primi ministri, ministri, imprenditori ed esperti provenienti da 56 paesi

Le strategie di sicurezza comune, la lotta al terrorismo dopo la caduta di Raqqa e Mosul, un nuovo impegno per la gestione dei flussi migratori, l'energia e il commercio internazionale. Sono questi i principali temi della terza edizione del Forum Rome MED 2017 - Mediterranean Dialogues, in programma a Roma dal 30 novembre al 2 dicembre, promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dall'Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI). L'obiettivo della manifestazione, che vede la partecipazione di numerosi esponenti governativi italiani e stranieri, oltre a studiosi ed esperti provenienti da circa 56 Paesi, è quello di costruire un'agenda positiva che torni a ridare centralità alla regione, in uno scenario internazionale in continuo mutamento. In quest'ottica un'attenzione particolare, nei tre giorni di colloqui e durante le 25 sessioni di confronto, sarà dedicata ad alcuni Paesi chiave come Iran, Arabia Saudita, Libia, Egitto, Qatar e Iraq, nonché alla visione che hanno dell'area alcuni degli attori più importanti dello scacchiere internazionale, come Stati Uniti, Russia, Cina e India.