Rapporto Irena, l'impegno nelle rinnovabili favorirà una crescita globale dell'1,1%

Rapporto Irena, l'impegno nelle rinnovabili favorirà una crescita globale dell'1,1%

Editorial Staff
Condividi
Tale importo rappresenta la prima stima dell'impatto della transizione energetica nel caso in cui si raddoppiasse la quota di energie rinnovabili entro il 2030 rispetto al 2010. Verrebbe ridotto non solo il cambiamento climatico, ma potrebbe stimolare anche l'economia

Aumentare del 36% il peso delle energie rinnovabili a livello globale aumenterebbe di 1,2 miliardi di euro - l'equivalente dell'1,1% - il Pil mondiale, secondo uno studio presentato sabato in occasione della VI Assemblea dell'Agenzia internazionale delle energie rinnovabili (Irena). Tale importo rappresenta la prima stima dell'impatto della transizione energetica nel caso in cui si raddoppiasse la quota di energie rinnovabili entro il 2030 rispetto al 2010. "Questa analisi fornisce prove convincenti del fatto che raggiungere la necessaria transizione energetica ridurrebbe non solo il cambiamento climatico, ma stimolerebbe l'economia, migliorerebbe il benessere umano e promuoverebbe l'occupazione in tutto il mondo", ha dichiarato il direttore generale di Irena, Adnan Z. Amin, durante la presentazione del rapporto "Benefici dell'energia rinnovabile: dati economici". A suo parere, la sfida dopo la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Cop21) tenutasi a Parigi lo scorso dicembre è "creare un ambiente di affari attraenti in grado di animare l'investimento privato nelle rinnovabili".