Emirati: Ministro dell'energia, i prezzi petroliferi non aumenteranno presto

Emirati: Ministro dell'energia, i prezzi petroliferi non aumenteranno presto

Editorial Staff
Condividi
Secondo il Ministro dell'energia degli Emirati Arabi Uniti, al Mazrouei, la pressione sui prezzi permarrà a lungo. Il 20 marzo a Mosca si discuterà del congelamento della produzione

Una correzione dei prezzi mondiali del petrolio “richiederà del tempo‘, secondo Suhail Mohammed Faraj al Mazrouei, ministro dell'Energia degli Emirati Arabi Uniti. Al Mazrouei ha confermato che ad Abu Dhabi la pressione sui prezzi permarrà a lungo. I membri dell'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (Opec) terranno un incontro a Mosca, il 20 marzo, con i Paesi non appartenenti al gruppo per discutere del congelamento della produzione nel tentativo di contrastare il drastico calo dei prezzi a livello mondiale.
Inoltre l’amministratore del fondo di Abu Dhabi, Mubadala Development, Khaldoon Khalifa al Mubarak, ha fatto sapere che i bassi prezzi del petrolio non influenzeranno a lungo termine la spesa del Paese. "Gli Emirati Arabi Uniti continueranno il loro percorso per decenni, non mesi o anni", ha dichiarato al Mubarak. ''La nostra direzione strategica rimane chiara e la nostra attenzione a lungo termine rimane intatta", ha aggiunto.