Al via la COP22, a Marrakech la Conferenza ONU sul Clima

Al via la COP22, a Marrakech la Conferenza ONU sul Clima

Lorenzo Massari
Condividi
Al centro dei colloqui le modalità per rendere operativi gli accordi raggiunti a Parigi lo scorso dicembre e la politica da adottare verso i Paesi in via di sviluppo

 

Prende il via oggi in Marocco la COP22, che dovrà delineare la strategia per ridurre l’impatto del cambiamento climatico sulla vita della Terra. A Marrakech, sede della Conferenza, si stabiliranno le azioni concrete per dar seguito agli accordi raggiunti a Parigi lo scorso dicembre, cercando di trovare la giusta sinergia tra mondo politico e società civile.
"Cento Paesi dei 197 presenti a Marrakech hanno formalmente siglato l'Accordo di Parigi, un segnale positivo" ha dichiarato da Rabat Patricia Espinosa, Segretaria UNFCCC, che ha poi aggiunto: "Marrakech darà l'opportunità anche ai Paesi in via di sviluppo di presentare la road map per il raggiungimento dello scopo. Ma sarà anche un gigantesco contenitore di tutte le iniziative pubbliche e private utili per incrementare la battaglia contro il riscaldamento climatico".
Tra i risultati attesi dalla ventiduesima Conferenza, anche la definizione del percorso di stanziamento di 100 miliardi di dollari l'anno a sostegno dell'azione climatica nei Paesi in via di sviluppo. Seppure da più parti si sottolinei come siano necessari "trillions e non billions" per realizzare un vero modello climaticamente sostenibile.
Dal canto suo, il ministro degli Esteri marocchino, Salaheddine Mezouar, non ha nascosto un certo ottimismo sull’esito della manifestazione: "Marrakech sarà il cardine del nuovo corso della politica ambientale del mondo. L'atmosfera è estremamente positiva, sarà la conferenza dell'azione" ha affermato, aggiungendo che "il successo dipenderà dalla volontà di ciascuno di noi, ma ci aspettiamo una presa di coscienza collettiva e per questo la presidenza marocchina punterà a includere tutti".