La Cina intensifica l'impegno contro il mutamento climatico

La Cina intensifica l'impegno contro il mutamento climatico

Editorial Staff
Condividi
Secondo Xie Zhenhua l'ambizioso progetto della nuova Via della Seta prevede anche nuovi sforzi verso lo sviluppo delle energie rinnovabili

La Cina ha accettato la responsabilità a tutelare l’ambiente e ridurre le emissioni di anidride carbonica (CO2) che le deriva dallo status di maggiore economia in fase di sviluppo al mondo. Lo ha dichiarato Xie Zhenhua, rappresentante speciale per il mutamento climatico del governo di Pechino. Il Paese vuole intensificare ulteriormente gli sforzi tesi allo sviluppo di una economia a basse emissioni di anidride carbonica e promuovere una visione "verde" del suo ambizioso progetto One Beld One Road, la "nuova Via della Seta". Xie Zhenhua ha rilasciato queste dichiarazioni nel corso di una intervista concessa al quotidiano "China Daily" ad Hong Kong. Pechino intende "perseguire il più possibile un equilibrio tra crescita economica sostenuta e rispetto dell’ambiente", ha detto il funzionario. Xie ha poi citato come obiettivo fondamentale dei suoi sforzi personali l’ulteriore promozione degli scambi tecnologici e lo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili tra i paesi coinvolti nel vasto progetto della nuova Via della Seta. "Ad oggi le energie rinnovabili sono il modo migliore per aiutare il paese a creare una prospera economia a basse emissioni di anidride carbonica", ha detto il funzionario cinese, che è stato insignito ieri del Premio Lui Che Woo, assegnato ogni anno a individui e organizzazioni distintisi per il loro impegno sul fronte dello sviluppo sostenibile e del miglioramento della qualità della vita. L’iniziativa è stata inaugurata nel 2015 dal magnate e proprietario di casinò Lui Chee Woo.