May, fissata la data della Brexit

May, fissata la data della Brexit

Editorial Staff
Condividi
Londra dirà addio ufficialmente all'Unione Europea alle 23 del 29 marzo 2019. E' questa infatti l'indicazione contenuta nella prima pagina dell'emendamento che il governo britannico ha sottoposto al voto della Camera dei Comuni e su cui la premier è decisa a dare battaglia

Un’altra data storica sta per essere cerchiata di rosso nel calendario dei britannici: 29 marzo 2019. Secondo quanto annunciato dalla premier Theresa May, sarà proprio alle 23 di quel giorno che la Gran Bretagna uscirà ufficialmente dall’Unione Europea. Il governo di Londra ha infatti presentato un emendamento che sarà discusso e votato dalla Camera dei Comuni la prossima settimana, e che di fatto costringe i deputati pro-Europa a dichiarare pubblicamente se si oppongono o no a questa fuoriuscita. Con questo annuncio, di fatto, i vertici di Downing Street intendono mettere a tacere le voci, presenti anche nel partito dei conservatori, di quanti si oppongono alla Brexit. La May ha ribadito che data e ora saranno inserite "nella prima pagina" della proposta di legge per mostrare quanto il governo sia determinato nel portare a termine il processo di distacco da Bruxelles. Dopo il via libera in prima lettura alla Camera dei Comuni, la legge quadro è ora in seconda lettura, la fase durante la quale vengono presentati gli emendamenti, che sembra possano essere numerosi, soprattutto da parte dell'opposizione laburista. Anche su questo punto la premier è stata molto determinata sostenendo che l'esecutivo è pronto ad ascoltare le idee per migliorare il provvedimento ma non consentirà forme di ostruzionismo o tentativi di bloccare il processo democratico iniziato col referendum in favore dell'uscita dall'Ue.