Algeria: cooperazione energetica, al via colloqui con ambasciatori stranieri

Algeria: cooperazione energetica, al via colloqui con ambasciatori stranieri

Editorial Staff
Condividi
Il ministro dell'Energia, Mustapha Guitouni, ha iniziato una serie di audizioni per invitare gli altri paesi a esplorare le potenzialità del paese, in particolare nel settore degli idrocarburi

L'Algeria vuole far crescere il suo settore energetico, sia per quanto riguarda il consumo interno che le esportazioni. Per questo motivo il ministro dell’Energia algerino, Mustapha Guitouni, ha iniziato una serie di audizioni con gli ambasciatori di diversi paesi per discutere di cooperazione energetica, in particolare nel settore degli idrocarburi. Guitouni ha incontrato ieri gli ambasciatori di Polonia e Turchia, rispettivamente Witold Spirydowicz e Mehmet Poroy. Nel corso del colloquio con Spirydowicz, il ministro Guitouni ha invitato le aziende polacche a esplorare le potenzialità esistenti in Algeria, in particolare nel settore dell’esplorazione di gas e petrolio e per quanto riguarda le gare del settore. Da parte sua, Spirydowicz ha espresso l'interesse delle aziende polacche che lavorano in Algeria e identificare progetti concreti di partenariato con le società algerine del settore, ha aggiunto la stessa fonte. Il ministro e l'ambasciatore della Turchia hanno esaminato lo stato della cooperazione e del partenariato tra i due paesi, che hanno descritto come eccellenti e hanno discusso le prospettive del loro sviluppo. In occasione di questo incontro, Guitouni ha rilevato con soddisfazione i buoni rapporti di collaborazione e partnership tra Sonatrach e la società turca Botas, invitando le imprese turche a partecipare alle gare future nel settore. Da parte sua, Poroy, che ha anche espresso la sua soddisfazione per i rapporti di cooperazione tra le imprese dei due paesi, ha manifestato la volontà delle imprese turche di continuare a lavorare e investire in Algeria in altri progetti di interesse reciproco.