Arabia Saudita, l'obiettivo dei produttori è eliminare l'eccesso di offerta

Arabia Saudita, l'obiettivo dei produttori è eliminare l'eccesso di offerta

Editorial Staff
Condividi
Secondo il ministro saudita al-Falih "i mercati petroliferi saranno in grado di riprendersi l'anno prossimo''

Il ministro dell'Energia saudita Khalid al-Falih ha dichiarato che l'obiettivo dei produttori sarà quello di eliminare l'eccesso di offerta petrolifera. Parlando all'emittente Al Arabiya, il ministro saudita ha detto che ''i mercati petroliferi saranno in grado di riprendersi l'anno prossimo''. ''I prezzi correnti hanno superato i livelli di riferimento che sono stati adottati all'approvazione del bilancio saudita''. Il Paese si è inoltre impegnato a proseguire i tagli alla produzione nel corso del 2018 in seguito all’ultima riunione Opec del 30 novembre. Seguendo questa direzione il maggiore esportatore di petrolio prevede inoltre un aumento dei prezzi e di conseguenza un bilancio positivo per le sue entrate derivanti dalla vendita di greggio. L'intesa di Vienna era stata anticipata dalle parole del ministro per l'energia dell'Arabia Saudita, Khalid che alla vigilia dell'incontro aveva parlato di un "perfetto allineamento" fra i membri dell' Opec e la Russia. A maggio, ha ricordato al-Falih, presidente della Conferenza Opec, le scorte di greggio dei paesi membri dell'organizzazione erano di 280 milioni di barili superiori alla media degli ultimi cinque anni, ma grazie al lavoro fatto negli ultimi mesi questo dato a ottobre era sceso a 140 milioni di barili.