Prime importazioni di LNG per gli Emirati Arabi Unit

Prime importazioni di LNG per gli Emirati Arabi Unit

Editorial Staff
Condividi
Attraverso la Floating Storage Regasification Unit di Ruwais l'emirato, a fronte di una domanda interna in crescita, Abu Dhabi riceverà 14 milioni di metri cubi di gas al giorno

Gli Emirati Arabi Uniti importeranno Lng per il proprio mercato interno. Da anni infatti Abu Dhabi esporta Lng attraverso l’impianto di Das Island, ma il contesto energetico nazionale e lo sviluppo di nuovi impianti nell’area, richiedono un surplus di energia che il Paese dovrà giocoforza importare. Per ricevere Lng, dunque, gli Emirati utilizzeranno la Floating Storage Regasification Unit (Fsru) di Ruwais, sulla costa – a poco più di 200 chilometri da Abu Dhabi City. A gestire la Fsru è la Abu Dhabi Gas Industries (Gasco), una joint venture tra Abu Dhabi National Oil Co. (Adnoc), che ne possiede il 68%, Shell (15%), Total (15%) e Partex (2%).
Secondo il progetto, inoltre, la Fsru porterà altri 14 milioni di metri cubi di gas al giorno alla rete interna e andrà a rispondere alla sempre maggiore richiesta di energia da parte delle infrastrutture nazionali. Abu Dhabi, infatti, il prossimo anno avrà una capacità installata di 17 GW grazie alla produzione di gas (senza contare il nucleare), mentre il consumo totale di gas degli Emirati Arabi Uniti (Uae) aumenterà a 69,1 miliardi di metri cubi, circostanze che richiederanno una ulteriore produzione di Lng.