Turkstream: Gazprom dà il via ai lavori per il gasdotto

Turkstream: Gazprom dà il via ai lavori per il gasdotto

Giacomo Maniscalco
Condividi
Parte la costruzione della pipeline che porterà il gas russo verso l'Unione Europea

Sono partiti ufficialmente i lavori di posa del tratto offshore del TurkStream, gasdotto che collegherà la Russia alla Turchia, con l’obiettivo di portare nuovo gas russo all’Unione europea, aggirando i problemi dei requisiti europei in termini di unbundling, separazione tra produzione e distribuzione di energia ed eludendo il transito attraverso l’Ucraina.
Le operazioni sono state affidate al contractor Allseas da parte della major energetica russa Gazprom. Allseas, leader internazionale nell’ambito delle costruzioni sottomarine, porterà avanti i lavori con la nave posatubi "Audacia", che installerà le linee di gasdotto sul fondale del Mar Nero. "Oggi abbiamo iniziato a dare corso all’implementazione pratica del progetto TrukStream, ovvero alla posa sottomarina della porzione offshore della condotta. Entro la seconda metà del 2019, i consumatori turchi ed europei avranno un nuovo e affidabile canale di approvvigionamento per il gas russo" ha commentato Alexey Miller, presidente di Gazprom e responsabile della costruzione dell’infrastrutture energetica tramite la controllata South Stream Transport B.V.
La prima linea del TurkStream avrà infatti il compito di portare il gas dalla Russia alla Turchia, attraversano una porzione del Mar Nero, mentre la seconda linea riprenderà dalla Turchia per arrivare fino ai Paesi dell’Europa Meridionale e Orientale. Entrambe le tratte avranno una capacità di trasporto di 15,75 miliardi di metri cubi di gas all’anno.