Accordo tra Russia e Arabia Saudita per regolamentare il mercato del petrolio

Accordo tra Russia e Arabia Saudita per regolamentare il mercato del petrolio

Editorial Staff
Condividi
I due Paesi avrebbero firmato un'intesa per mettere a punto una task force che si occupi di studiare il mercato e capire come limitare la fluttuazione del prezzo del barile. Tra le misure in campo anche una riduzione dell'output petrolifero

I principali produttori di petrolio di Russia e Arabia Saudita coopereranno per stabilizzare il prezzo del greggio. L’accordo sarebbe venuto a margine del G20 che si è tenuto in Cina e tra le misure allo studio ci sarebbe anche anche un contenimento della produzione, oltre a una task force per rivedere i fondamentali del mercato del petrolio e mettere in atto azioni che stabilizzino l’attuale fluttuazione dei prezzi.
Alexander Novak, ministro dell’Energia di Mosca, ha confermato l’accordo, parlando di una forte partnership tra i due Paesi basata su fiducia e impegno reciproco. Mentre il numero due della corona Saudita, Mohammed bin Salman, ha sottolineato come questa intesa porterà beneficio all’intero mercato petrolifero globale.
Sullo sfondo, infine, le mosse dell’Iran, che si è detto disponibile a trattare su un eventuale congelamento della produzione di petrolio a patto che a livello internazionale venga riconosciuto il diritto di Teheran a tornare ai livelli precedenti alle sanzioni per quel che riguarda le estrazioni di greggio.