Petrolio: il Messico pensa a uno dei fondi sovrani più grandi al mondo

Petrolio: il Messico pensa a uno dei fondi sovrani più grandi al mondo

Editorial Staff
Condividi
Il Paese avrebbe iniziato a siglare contratti nel momento in cui i prezzi del greggio erano ai massimi, bloccandoli fino al 2017

Grazie al petrolio il Messico avrebbe allo studio la creazione di uno dei fondi sovrani più grandi al mondo. Città del Messico ha infatti iniziato ad acquistare contratti per bloccare poi i prezzi del greggio nel 2017, cosa che gli permetterebbe di vendere a cifre stabilite nonostante la variazione dei mercati internazionali. L'indiscrezione – rilanciata subito a livello internazionale - riguarderebbe proprio il fondo sovrano ''figlio'' di queste operazioni. Nel dettaglio, il Messico sarebbe riuscito a bloccare il prezzo di questi contratti nel giugno scorso, quando il greggio veniva scambiato per 53 dollari al barile – stima diminuita anche di dieci dollari nei mesi successivi. Tutto questo, secondo gli esperti di Bloomberg, segnerebbe l’inizio della creazione di un fondo sovrano cui il Paese starebbe quindi lavorando.