La prima petroliera iraniana attracca in Polonia

La prima petroliera iraniana attracca in Polonia

Editorial Staff
Condividi
Varsavia punta a diversificare le fonti di approvvigionamento energetico per smarcarsi da Mosca. Il Paese ha stretto accordi anche con l'Arabia Saudita

Una delle più grandi petroliere iraniane – la Atlantas - sta già scaricando petrolio nei siti di stoccaggio polacchi. Dopo aver annunciato di voler diversificare le fonti di approvvigionamento energetico per non dipendere esclusivamente dalla Russia, dunque, Varsavia è passata ai fatti. La petroliera in questione è lunga 333 metri e trasporta l’equivalente di 2 milioni di barili di greggio, pari a circa 300.000 tonnellate. La fornitura rientra nell’accordo siglato all’inizio di quest’anno tra la polacca Lotos Group e la compagnia petrolifera di Stato di Teheran, la National Iranian Oil Company. Dalla Polonia fanno però sapere che l’accordo per successive forniture dipenderà dalla qualità del petrolio ricevuto dall’Iran, che verrà adesso analizzato dagli esperti della compagnia. Lotos Group ha siglato accordi anche con l’Arabia Saudita per ricevere greggio da Riad, principale competitor proprio di Teheran.
Nei primi 3 mesi del 2016, infine, circa un quarto delle forniture giunte presso la raffineria di Gdańsk, in Polonia, non provenivano da Mosca.