La metropolitana di Santiago del Cile sceglie il verde

La metropolitana di Santiago del Cile sceglie il verde

Editorial Staff
Condividi
Dal 2018 il 60% dell'energia necessaria al suo funzionamento sarà rinnovabile

Che un efficiente sistema di trasporto pubblico fosse una delle soluzioni più efficaci per ridurre le emissioni di CO2 dell’ambiente urbano, era cosa nota. A Santiago del Cile hanno scelto però di andare oltre, ovvero, alimentare la propria metropolitana per il 60% da fonti rinnovabili. Nelle parole della presidentessa cilena Bachelet: "Oltre 2 milioni e mezzo di cileni usano la metropolitana ogni giorno. Potranno così viaggiare con un mezzo di trasporto che pensa al bene del pianeta, che riduce il nostro impatto sull’ambiente e che renderà possibile un futuro più sostenibile per tutti". Questo ambizioso piano che verrà completato entro il 2018, prevede la costruzione di una centrale fotovoltaica da 100 Mw costruita dalla Californiana Sun Power di proprietà del colosso petrolifero Total che garantirà il 42% dell’energia totale necessaria e un parco eolico da 185 Mw a firma della spagnola Elecnor che contribuirà al restante 18%. L’energia generata da questi 2 impianti, porterà alla riduzione di 130.000 tonnellate di CO2 all’anno. La metropolitana di Santiago del Cile, che vanta 5 linee per oltre 100 stazioni, è la seconda per estensione nel Sud America ma sarà la prima al mondo a vantare questo primato "verde".