L'Iran investe nell'eolico in Pakistan

L'Iran investe nell'eolico in Pakistan

Editorial Staff
Condividi
Allo studio un investimento da 113 milioni di dollari, per un impianto da realizzare nel distretto di Thatta, a 114 chilometri da Karachi

Il gruppo energetico iraniano Sunir Co ha preso contatti con l’Autority per l’energia pakistana per la costruzione di un primo impianto eolico da 50 MW nella zona di Jhimpir, nel distretto di Thatta, a 114 chilometri da Karachi. Un’operazione che potrebbe tradursi in un investimento da circa 113 milioni di dollari. Dal 2006 a oggi, l’Iran – per tramite della compagnia Sunir CO - ha intrapreso un processo di "avvicinamento" alle energie alternative in Pakistan, costellato però di diversi stop dovuti soprattutto a problemi burocratici e autorizzativi. Negli anni, la compagnia ha siglato alcuni memorandum funzionali proprio a sfruttare le risorse naturali (idriche, solari ed eoliche) presenti nel Paese.
Attualmente i parchi eolici presenti nel Paese - per un totale di 255,4 MW - sono gli impianti di FFC Energy (49.5 MW), Jhimpir Zorlu Enerji (56,4 MW), Jhimpir Three Gorges First Wind Farm (49,5 MW), Jhimpir Foundation Wind Energy-II (50 MW) Gharo e Foundation Wind Energy I (50 MW) Gharo. L’autorità per l’energia rinnovabile del Pakistan ha in programma di sviluppare dai 3.000 ai 3.500MW di potenza eolica entro il 2018.