Petrolio, allo studio un accordo tra Iran e Kurdistan

Petrolio, allo studio un accordo tra Iran e Kurdistan

Editorial Staff
Condividi
La nuova pipeline dovrebbe trasportare circa 250mila barili al giorno. Dopo la fine del Ramadan una delegazione in visita a Teheran per finalizzare

Il Kurdistan e l’Iran hanno allo studio un accordo per la costruzione di una pipeline da 250mila barili al giorno che dalla regione curda porterà petrolio a Teheran. "Sappiamo come realizzare questo progetto. Gli aspetti tecnici sono stati chiariti da entrambe le parti. Ciò che resta da finalizzare sono gli aspetti politici e commerciali”, ha spiegato Taha Zangana, il viceministro curdo per le risorse naturali. Alla fine del Ramadan, inoltre, una delegazione curda andrà in visita a Teheran. Di questa pipeline si discuteva già dal 2014 ma solo adesso i colloqui sembrano portare alla realizzazione concreta della struttura. L’accordo permetterà al kurdistan di rafforzare l’indipendenza energetica ed economica dalla Turchia. Ad oggi, da questa regione vengono infatti esportati circa mezzo milione di barili al giorno attraverso l’unica pipeline esistente che termina nel porto turco di Ceyhan, nel Mar Mediterraneo.