Eni: con BP perfeziona cessione 10% di Shorouk

Eni: con BP perfeziona cessione 10% di Shorouk

Editorial Staff
Condividi
È stato firmato al Cairo l'atto che conclude la cessione da parte di Eni a BP della quota del 10% nella concessione di Shorouk in Egitto. Si tratta della zona in cui si trova il giacimento super-giant a gas di Zohr

Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di Eni, Bob Dudley, Amministratore Delegato di BP e il Ministro del Petrolio Egiziano, Tarek El Molla, hanno firmato oggi al Cairo, alla presenza del Primo Ministro Sherif Ismail, l’atto che perfeziona la cessione a BP della quota del 10% nella concessione di Shorouk, nell’offshore dell’Egitto. Eni e BP avevano concordato la vendita della quota nella concessione, nella quale si trova il giacimento super-giant a gas di Zohr, a novembre 2016. Eni, attraverso la sua controllata IEOC, detiene ora una quota di partecipazione del 90% e ha già concordato con Rosneft la cessione di una quota del 30% che sarà perfezionata nei prossimi mesi e soggetta all’approvazione del governo egiziano. Nel corso della giornata di ieri l’AD di Eni è stato inoltre ricevuto dal Presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi. L’incontro fa seguito a quello recente dello scorso gennaio durante il quale l’Amministratore Delegato di Eni aveva confermato lo sviluppo ultra accelerato di Zohr con l'avvio della produzione previsto alla fine del 2017, a soli due anni dalla scoperta.