La Cina triplicherà la propria capacità eolica entro il 2030

La Cina triplicherà la propria capacità eolica entro il 2030

Editorial Staff
Condividi
Pechino prevede uno step intermedio nel 2020 in cui si passerà dagli attuali 149GW a 250GW di energia prodotta dal vento. Altri impianti sono previsti nella Mongolia interna, nello Jilin, nello Heilongjiang, nel Gansu, nella Ningxia e nello Xinjiang

La capacità eolica installata della Cina crescerà dagli attuali 149GW a oltre 495 GW entro il 2030. A sostenerlo è il rapporto della società di analisi e consulenza GlobalData. Questo porterà la Cina a essere leader indiscusso nella produzione di energia dal vento – da sola Pechino ne produce già un terzo a livello globale, seguita dagli Stati Uniti (17% della global share). Ma il successo dell’eolico cinese dipende anche e soprattutto dalla facilità nell’ottenimento delle concessioni e dai prestiti agevolati che le banche concedono a chi vuole avviare un impianto per sfruttare l’energia del vento. Secondo quanto previsto dal Piano quinquennale di sviluppo del Paese, inoltre, uno step intermedio sarà nel 2020 quando il Paese dovrà aver già raggiunto una capacità installata pari a 250 GW. Ulteriori progetti di wind farm sono previsti quest’anno nelle regioni di Mongolia interna, dello Jilin, dello Heilongjiang, del Gansu, della Ningxia e nello Xinjiang.