In California le prime case a impatto zero

In California le prime case a impatto zero

Editorial Staff
Condividi
Le abitazioni compatibili con l'ambiente sono già 700, nel 2017 arriveranno a 3000. Allo studio ulteriori tecniche per migliorare quanto più possibile l'efficienza energetica degli appartamenti

Abbattere la bolletta elettrica, azzerare le emissioni, rendere le abitazioni sostenibili per l’ambiente. È la sfida che la California sta cercando di vincere e per cui sembra essere già sulla buona strada. Dal 2013, infatti, l’Energy Department dello Stato ha certificato che sono almeno già 700 le case di questo tipo, compatibili con l’ambiente e convenienti per chi le abita in termini di costi per l’energia. Secondo i piani, quest’anno il numero di abitazioni a zero emissioni salirà a 1000, per giungere a 3000 nel 2017. In partnership con la California Public Utilities Commission, inoltre, sono allo studio una serie di report per determinare i consumi quotidiani delle famiglie e sviluppare, o adeguare, le relative tecnologie green per le case a zero emissioni. Oltre ai pannelli solari, verranno utilizzate anche luci a led, sistemi per il recupero delle acque reflue e dei liquidi, batterie per l’accumulo e inverter che permettono di modulare l’energia ricevuta dai pannelli fotovoltaici alla rete elettrica.