Sempre più rinnovabili nel futuro dell'Arabia Saudita

Sempre più rinnovabili nel futuro dell'Arabia Saudita

Editorial Staff
Condividi
Il Governo di Riyad punta a incrementare la produzione energetica da rinnovabili. Varato un ambizioso piano di crescita che coinvolge industria e ricerca

Raggiungere i 9,5 GigaWatt di rinnovabili entro il 2030. Questo l’obiettivo del governo dell’Arabia Saudita nell’ambito del programma "Vision 2030" che conferma l’intenzione di Riyad di incrementare la produzione di energia "green" a scapito di quella fossile. Già nel 2009, il Paese aveva annunciato un piano di investimenti nel fotovoltaico di 109 miliardi di dollari ma senza risultati apprezzabili. E certamente l’attuale "guerra del petrolio" con l’aggressiva politica di USA e Iran non facilita le cose visto che il ritorno sul mercato di Teheran e la concorrenza dello shale oil americano minano alla base la supremazia saudita. "Nonostante l’enorme potenziale nel solare e nell’eolico", si legge nel documento relativo a Vision 2030, "non abbiamo ancora un’industria competitiva e i nuovi obiettivi puntano proprio a favorirne la nascita". Oltre al settore industriale, sarà indispensabile dar vita a un comparto dedicato alla ricerca e allo sviluppo oltre ad incoraggiare gli investimenti dall’estero e le partnership tra pubblico e privato.