Il Marocco traccia la road map per la Cop 22 sul clima

Il Marocco traccia la road map per la Cop 22 sul clima

Editorial Staff
Condividi
Cop22, la ventiduesima Conferenza mondiale sul clima, si terrà a Marrakech. Il Paese presenta il programma dell'evento e l'attuazione degli accordi di Parigi

Le autorità marocchine hanno presentato il programma della prossima conferenza internazionale sul clima Cop 22 che si terrà dal 7 al 18 novembre prossimo a Marrakech. All’indomani della Cop21 di Parigi, infatti, le autorità di Rabat hanno istituito una cabina di regia interministeriale per organizzare l’evento che dovrà rendere operativo quanto sottoscritto dai diversi Paesi in Francia nel dicembre scorso. Nel corso di una conferenza stampa presso la sede del ministero degli Esteri di Rabat, alla presenza del premier Abdel Ilah Benkirane, è stata presentata la road map che porterà a questo vertice.
"Il Marocco, fedele ai suoi impegni sul clima, ha istituito una politica nazionale integrata per preservare l’ambiente, per affrontare gli effetti dei cambiamenti climatici e ridurre le emissioni di gas serra pari a 32% entro di il 2030", ha scritto Mohammed VI nel discorso letto a New York dopo la firma dell’accordo, "in questo contesto, il Marocco ha varato una serie di iniziative per l’inclusione nella green economy. Ha inoltre adottato la Carta Nazionale per l’Ambiente e la strategia per l’efficienza energetica e ha liberalizzato il settore delle energie rinnovabili. Il Marocco ha quindi elevato le sue ambizioni attraverso la creazione di una strategia nazionale per toccare il 52% della capacità nazionale di energia elettrica entro il 2030, grazie soprattutto ai suoi grandi progetti di energia solare ed eolica. In accordo con l’approccio di solidarietà che ha scelto, il Marocco è disposto a condividere l’esperienza che ha accumulato in questo campo, attraverso accordi di partnership innovative, in particolare con gli stati del continente africano e del Medio Oriente".